Live Sicilia

Palermo

"A scuola d'impresa"con Confindustria
60 scolaresche aderiscono al progetto


VOTA
0/5
0 voti

confindustria, palermo, scuola, Economia
Sono circa 60 le classi delle scuole elementari e medie di Palermo e provincia coinvolte nel progetto “A scuola d’impresa”, presentato stamani presso la sede di Confindustria Palermo. All'iniziativa, nata da un'idea dell'Associazione degli Industriali ed  organizzata grazie alla collaborazione del Comune di Palermo, dell’Ufficio Scolastico Provinciale e dei Comuni di Carini, Corleone e Termini Imerese, parteciperanno altrettante aziende aderenti a Confindustria. Alla presentazione sono intervenuti il presidente Alessandro Albanese, l’assessore comunale alla Pubblica Istruzione Francesca Grisafi, il direttore dell’Ufficio Scolastico Provinciale Rosario Leone, il presidente del Comitato provinciale Piccola Industria Giosafat Di Trapani  ed il sindaco di Termini Imerese Salvatore Burrafato.

A partire dal 21 marzo prossimo gli studenti, videocamera alla mano, visiteranno le aziende e raccoglieranno la testimonianza degli imprenditori e le loro storie. Seguirà la realizzazione di un cortometraggio di tre minuti sullo spirito d’impresa. L’iniziativa parte infatti dall’esigenza di diffondere la cultura d’impresa nelle giovanissime generazioni.

“Nel nostro territorio – ha spiegato Alessandro Albanese, presidente di Confindustria Palermo – c’è un problema di cultura d’impresa  che vorremo affrontare facendo incontrare le scuole con le imprese. Aprire le porte delle nostre aziende ai ragazzi è fondamentale per mostrare loro che fare impresa in Sicilia in modo sano si può, senza bisogno di migrare fuori dai nostri confini. E che l’imprenditoria, oggi, è una più che valida alternativa al posto fisso”.

D’accordo con Albanese l’assessore alla Pubblica Istruzione Francesca Grisafi: “La nostra è una città in cui stenta a diffondersi la cultura industriale. Ben vengano dunque iniziative come questa volte ad inculcare nei bambini, più ricettivi alle nuove idee rispetto agli adulti, che è possibile per loro essere autori del proprio futuro, guardando a nuovi sbocchi e a nuovi traguardi”.

I filmati realizzati dai provetti registi
ed operatori saranno esaminati e valutati da una giuria che premierà i primi tre. Il concorso avverrà nel corso di una rassegna cinematografica che si svolgerà a maggio. Nel corso della kermesse finale ogni scuola esporrà in uno stand la “sua” impresa e manderà in onda il proprio cortometraggio, illustrando al pubblico tutte le informazioni relative all’azienda. I video saranno lanciati su Youtube e il più cliccato dal popolo della rete riceverà un premio unico.