Live Sicilia

L'angolo di tifosirosanero.it

Non era colpa di Delio Rossi
Qualcuno pensa che potrebbe tornare?


Articolo letto 543 volte

Il sito tifosirosanero.it è ormai chiuso. Il suo ideatore, Antonio Moschitta, ha raccolto l'invito di Livesicilia agli opinionisti di quella bella comunità. Ecco una sua riflessione sul momento del Palermo.


Cinque sconfitte di fila. Nell’era Zamparini mai era successo qualcosa di simile e, sinceramente, non riesco a capire il vero perché di questa sintomatica ed evidente involuzione. Il nostro Presidente ha già fatto pagare il primo conto a Delio Rossi, esonerandolo. Ha scelto Cosmi dicendo che la squadra veniva messa in campo da Rossi in maniera errata, perché la difesa faceva acqua da tutte la parti. Ho visto con attenzione la partita di ieri contro il Genoa. Obiettivamente i ragazzi sono scesi in campo motivati, anche se, a parte un paio di occasioni limpide divorate da Pinilla ed Hernandez, il Palermo ha fatto vedere il meglio di sé nella persona di Salvatore Sirigu, che ultimamente era stato beccato sempre dal nostro Presidente. Cosmi ha messo in campo una squadra molto coperta spostando Migliaccio in difesa e lasciano il solo Nocerino a correre a destra e sinistra.
Ma il simpatico Cosmi poi ha dovuto cambiare le sue idee, mettendo in campo Ilicic, smentendo di fatto le sue dichiarazioni del pre partita, nelle quali sottolineava che non avrebbe mai messo Pastore ed Ilicic insieme. Diciamo che è stato costretto a dover seguire il modulo di Rossi. Infatti dopo l’uno a zero (gol regalato dall’arbitro) Migliaccio pian piano si staccava dalla difesa cercando di tornare nel suo ruolo vero.

Ma andiamo alle domande di rito: il vero problema di questo Palermo era veramente Rossi? Oppure le seconde linee (Darmian e company) non sono all’altezza? E perché Pastore non è più il Pastore di qualche mese fa? Ma soprattutto c’è qualcuno di voi che pensa che tra qualche partita la panchina rosanero sarà guidata ancora una volta da Rossi? Forse ormai non ci resta che sperare nella Coppa Italia, non tanto arrivando in finale ed acquisendo quasi sicuramente un posto in Uefa League, ma solo con la grande utopistica speranza di vincerla. Sogni di tifoso?

Antonio Moschitta