Live Sicilia

PALERMO

La protesta dei disoccupati dei Cantieri


Articolo letto 674 volte

VOTA
0/5
0 voti

assessorato, dipendenti, occupazione, Le brevi, Palermo
Un gruppo di disoccupati dell'indotto del Cantiere Navale di Palermo ha occupato la sede dell'assessorato al lavoro in via Trinacria, a Palermo. Chiedono alla Regione siciliana di sbloccare il pagamento degli ammortizzatori sociali in deroga. Davanti all'ingresso dell'assessorato è in corso un presidio, a cui stanno partecipando una cinquantina di persone. "La situazione è insostenibile - dice Salvatore Simoncini, operaio dell'indotto Fincantieri - da gennaio siamo in cassa integrazione in deroga, ma non abbiamo ancora percepito un euro". "Circa 500 persone - dice Francesco Piastra, della segreteria provinciale della Fiom - si trovano in questa situazione. Chiediamo un intervento della Regione. Già a dicembre il governo regionale si era assunto l'impegno di concedere la cassa integrazione in deroga a questi lavoratori, ma i pagamenti non sono ancora stati sbloccati".