Live Sicilia

AGRIGENTO

Centro storico a pezzi: la protesta del sindaco


VOTA
0/5
0 voti

, Agrigento, Le brevi
Il sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, in segno di protesta perche il centro storico cade a pezzi ma lui non ottiene i fondi necessari per i restauri, ha chiuso il portone di ingresso di palazzo dei Giganti, sede del municipio, e nel pomeriggio trasferirà i suoi uffici in uno stabile di proprietà comunale, a piano San Vincenzo, nel centro storico. La nuova sede, visibile grazie al gonfalone, si trova a pochi metri da palazzo Lo Jacono-Maraventano crollato all'alba del 25 aprile. "A fronte del silenzio assordante delle istituzioni - ha detto Zambuto - che hanno abbandonato Agrigento e il suo centro storico a un destino di degrado, in segno di protesta trasferisco il Comune nel cuore vecchio della città. Staremo più vicini a quanti popolano i rioni antichi e con loro sfideremo la sorte. Il rischio crollo è sempre in agguato. Il centro storico si sta sbriciolando e a nessuno sembra interessare".