Live Sicilia

Si chiude la tre giorni del Ppe

L'Europa e la "sfida" immigrazione
Barroso: "Serve cooperazione"


VOTA
0/5
0 voti

barroso, berlusconi, daul, europa, immigrazione, lampedusa, palermo, ppe, ue, Cronaca, Palermo
Cooperazione e senso di responsabilità. E' in queste parole la posizione della commissione europea in tema di immigrazione. A ribadirla il presidente della commissione Jose Manuel Barroso, a Palermo per le giornate di studio organizzate dal Ppe.
"Nella sponda sud del Mediterraneo - ha detto Barroso nel corso di una conferenza stampa - stanno avvenendo profonde trasformazioni. L'Europa ha espresso sostegno per questa transizione verso la democrazia, sostegno non solo a parole ma anche con fatti concreti. Offriamo un 'più per più', cioè offriamo più o meno sostegno in base ai progressi fatti". Tutti i Paesi europei per Barroso devono fare la propria parte.  Un esempio su tutti è Frontex. "Non ha mezzi propri - ha ricordato - si serve di uomini e mezzi dei diversi Paesi e questo non deve essere dimenticato".

Altro punto fermo, per Barroso, è il rispetto di Schengen. Non possiamo fare passi indietro su questo tema, la libertà di muoversi liberamente in Europa è una delle nostre maggiori conquiste. Certo, Schengen  non è perfetto e possiamo fare dei miglioramenti. I controlli temporanei alle frontiere solo per circostanze eccezionali possono essere una soluzione temporanea. Le regole ci sono - ha ricordato citando l'articolo 21 del Trattato - basta applicarle valutando caso per caso. E' una questione di equilibrio. Si deve evitare l'impostazione 'ok tutti possono viaggiare senza restrizioni', perché non è realistica. Si deve evitar che Schengen venga manipolato, ma allo stesso tempo la possibilità di muoversi è importantissima".

Cooperazione significa anche partire dal presupposto che il problema immigrazione non interessa solamente l'isola di Lampedusa o l'Italia. "Queste persone - ha chiarito Barroso - arrivano lì ma vogliono andare in Europa e il problema deve essere di tutta l'Europa".
Posizione ribadita anche da Joseph Daul, presidente del gruppo del Ppe al Parlamento europeo.
"La risposta al fenomeno migratorio - ha chiarito - non è 'meno Europa', ma più Europa, più responsabilità e meno populismo. Siamo qui a Palermo anche per portare la solidarietà al presidente Berlusconi, perchè la gestione degli immigrati riguarda tutti".