Live Sicilia

L'assessore Massimo Russo

"Sanità, la Sicilia esempio virtuoso"



massimo russo, sanità, Politica
"La Sicilia, insieme al Lazio, si è molto impegnata per il risanamento della sanità regionale ed in particolare per il processo di informatizzazione sanitaria". Lo ha detto il ministro della Salute,
Ferruccio Fazio, intervenendo al convegno sul tema "Federalismo e costi standard: il caso della sanità", svoltosi oggi nell'ambito del Forum P.A. in corso alla Fiera di Roma.

"La Sicilia, che ha sanato i propri conti si candida a diventare fra due anni regione benchmark". Lo ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, presente al convegno, insieme al ministro Fazio.
"Abbiamo avviato un'azione di totale rinnovamento nel segno dell'efficienza, dell'efficacia e del rispetto delle regole. Siamo un esempio virtuoso di come si possano cambiare le cose, compiendo scelte coraggiose di responsabilità: siamo passati da un deficit strutturale degli anni scorsi che oscillava fra 600 e 900 milioni di euro l'anno agli 80 milioni di quest'anno. La Sicilia è stata l'unica grande regione a non essere commissariata grazie ai risultati raggiunti con il piano di rientro".
Secondo l'assessore alla Sanita' della Regione siciliana, "e' necessario che questo percorso di rinnovamento della sanita' sia sostenuto adeguatamente dal governo nazionale, anche in relazione al federalismo fiscale". "Non vorrei che si traducesse- ha continuato- in una guerra fra regioni piu' forti e regioni meno forti. Perche' e' innegabile che le regioni del Sud scontino, rispetto a quelle del nord, un ritardo infrastrutturale evidente che non puo' essere ignorato. Lotteremo per difendere i risultati ottenuti con grandi sforzi e grande impegno, in una logica non soltanto federale ma soprattutto di regole, etica, legalita' e elevati standard assistenziali per la collettivita'".
"La scommessa - ha concluso Russo - parte dalla Sicilia, perche' se questa cresce, cresce il meridione e di conseguenza tutto l'intero sistema paese".