Live Sicilia

enogastronomia

"Siciliamo": a Marsala
l'amore per il gusto


VOTA
0/5
0 voti

enogastronomia, marsala, siciliamo, trapani, Trapani, Zapping
Buyers provenienti da tutto il mondo ed aziende agroalimentari della provincia di Trapani si incontrano a Marsala dall’11 al 15 maggio prossimi con l’obiettivo di avviare e consolidare i rapporti commerciali fra questo importante territorio ed i mercati internazionali. La camera di Commercio di trapani ha organizzato una serie di incontri bilaterali e visite nelle aziende nell’ambito della rassegna
Siciliamo, giunta alla sua terza edizione, che ospiterà anche convegni, degustazioni e manifestazioni rendendo marsala, da mercoledì a domenica, la capitale siciliana del food di qualità.

"Con Siciliamo – spiega il presidente della Camera di Commercio di Trapani, Giuseppe Pace - abbiamo voluto dar vita ad una manifestazione che riuscisse a coniugare coerentemente e proficuamente i due asset del nostro territorio, enogastronomia e turismo, comparti in crescita tanto nella produzione che nell’export e sui quali occorre puntare per dare corpo e sostanza ad un credibile progetto di crescita della provincia di Trapani. Siciliamo può e deve costituire, per le aziende dell’agroalimentare, lo strumento attraverso il quale ottenere un risultato positivo in termini di immagine ma anche di contratti firmati, vista la qualificata presenza di giornalisti del settore e di buyers".

A Marsala , infatti, approderanno compratori provenienti da Paesi importanti come l’Australia, il Canada,il Giappone,Uruguay,Israele, Colombia, Romania ai quali le imprese agroalimentari che partecipano all’iniziativa ( una cinquantina in tutto) potranno presentare, anche durante incontri dedicati e visite in azienda, i propri prodotti, che rappresentano il meglio della proposta agroalimentare di qualità del territorio trapanese. “Con Siciliamo – dice ancora Pace - abbiamo voluto creare una occasione ed uno strumento grazie ai quali i prodotti di qualità del nostro territorio potranno sbarcare o consolidare le proprie posizione sui mercati internazionali”.

Una cinquantina le aziende partecipanti, produttrici di olio , vino, confetture, pasta, miele, liquori e distillati, pesce conservato, dolci, pane e panettoni, cioccolato, formaggi. Un paniere in grado di soddisfare esigenze e gusti di ogni tipo, a conferma della varietà dell’offerta e della qualità dei prodotti del territorio. Ma Siciliamo è questo e più di questo . Mentre i buyers visiteranno le aziende in un tour fatto di sapori e profumi, la città di Marsala si prepara a diventare una sorta di grande palcoscenico in cui eventi e manifestazioni si susseguono l’uno all’altro allo scopo di far conoscere ai visitatori, che si prevedono numerosi, il patrimonio enogastronomico ma anche culturale e monumentale del territorio. “Siciliamo – conclude Pace - ha anche un’altra carta da giocare: quella del turismo, costituendo un elemento di attrazione per quanti decideranno di visitare Marsala durante questi giorni ricchi di manifestazioni, degustazioni, incontri e spettacoli”.

In cinque giorni Marsala diventa capitale delle produzioni tipiche siciliane ma anche luogo di eventi e spettacoli di ogni tipo, organizzati anche in sintonia con il Comune di Marsala e con la Camera di commercio di Roma che porterà a Marsala i propri prodotti tipici. Un calendario fittissimo di eventi ed incontri , degustazioni e spettacoli che si articoleranno lungo le cinque giornate e nelle già tiepide notti primaverili, secondo un calendario tutto da segnare in rosso. Primo appuntamento alle 9.30 di mercoledì 11 maggio con gli aquiloni e poi continuando un giorno dopo l’altro fino al concerto finale di domenica 15 maggio con i Tinturia.