Live Sicilia

Lo ha deciso il Tribunale del riesame

Truffa aggravata ai danni dell'Ue
Minardo resta ai domiciliari


VOTA
0/5
0 voti

Catania, minardo, Mpa, truffa, ue, Politica
Restano agli arresti domiciliari il deputato regionale del Mpa Riccardo Minardo e sua moglie, Giuseppa Zocco. Lo ha deciso il Tribunale del riesame di Catania, che ha rigettato la loro richiesta di remissione in libertà. Un altro collegio sta valutando la posizione di altri due indagati, la presidente del Consorzo dell'aria Iblea, Rosaria Suizzo e suo marito Mario Barone, e la decisione è prevista per martedì prossimo.

I quattro sono agli arresti domiciliari del 26 aprile scorso, per associazione per delinquere finalizzata alle truffe aggravate ai danni della Comunità europea, dello Stato e di altri enti pubblici, ma anche di malversazione, evasione fiscale e riciclaggio. L'inchiesta è coordinata dal procuratore capo di Modica, Francesco Puleio.

Il Gip Patricia De Marco il 5 maggio scorso aveva rigettato un'analoga richiesta, ritenendo che permangano i gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati, che avrebbero reso dichiarazioni tra loro contrastanti e contraddittorie. In quella sede il Giudice inoltre, ritenendo sussistente un pericolo di inquinamento delle prove, ha rigettato anche la richiesta della difesa dei coniugi Minardo e Zocco di essere autorizzati a eseguire la misura degli arresti domiciliari nella stessa abitazione. Restrizione che resta vigente.