Live Sicilia

L'indagine su Giammarinaro

Sonia Alfano scrive al dg Rai:
"Sgarbi non vada in onda"


VOTA
0/5
0 voti

rai, salemi, sgarbi, sonia alfano, Politica
“Ho appena scritto al direttore generale della Rai Lorenza Lei, per chiederle di riflettere sull’opportunità di far andare in onda la trasmissione di Vittorio Sgarbi. Trovo infatti che sia sconveniente per la televisione pubblica, soprattutto in periodo elettorale, far apparire sullo schermo il sindaco di Salemi, a fronte delle notizie di oggi che lo danno in strettissimi rapporti con un ex parlamentare regionale siciliano che gli inquirenti definiscono ‘rappresentante della borghesia mafiosa’”. Così Sonia Alfano, europarlamentare dell’Idv e responsabile nazionale del Dipartimento Antimafia del partito, ha annunciato alla stampa di aver inviato copia integrale della misura di prevenzione personale e patrimoniale chiesta e ottenuta dalla Questura di Trapani ai danni di Giuseppe Giammarinaro, ex deputato regionale della Dc.

“Giammarinaro - prosegue l’europarlamentare -, in passato già condannato per concussione e peculato, è il ‘padrino politico’ di Sgarbi, l’artefice principale della candidatura e della sua successiva elezione a sindaco di Salemi. Dal provvedimento si evince chiaramente che Salemi è ormai infiltrata dalla mafia proprio a causa del rapporto tra Giammarinaro e Sgarbi, che è servito al primo per prendere parte ed indirizzare la vita amministrativa. Un tale individuo non può entrare nelle case degli italiani attraverso la Rai - conclude - e sono certa che la dottoressa Lei capirà”.