Live Sicilia

Il Cefop resta fuori

Firmato il finanziamento del Prof


VOTA
0/5
0 voti

albert, formazione, prof 2011, speciale formazione, Politica
Il dirigente generale dell'assessorato Formazione e Istruzione, Ludovico Albert, ha firmato il documento che, di fatto, dà avvio alle procedure operative del piano dell'offerta formativa. In pratica, è stato depositato alla Ragioneria generale il decreto che individua in oltre 168,5 milioni la spesa complessiva a carico della Regione per il pagamento degli enti. Tra questi c'è l'associazione Ass.for.seo, inizialmente “congelata” nel Prof. La riserva è stata sciolta, così possono essere erogate le somme previste per l'ente.

Fuori, invece, come previsto, oltre al Cefop anche la Fondazione Cas e la Sicilform ancora “sotto riserva”. Gli enti che accedono al finanziamento, adesso, avranno 40 giorni per presentare la documentazione necessaria al Servizio Gestione per la formazione professionale.

Gli obblighi per gli enti

Il decreto aggiunge alcune prescrizioni agli enti. Intanto, l'osservanza del contratto collettivo di lavoro. Gli enti dovranno, insomma, corrispondere gli stipendi con puntuale cadenza mensile ed è prevista anche la verifica dei pagamenti e dei contributi fiscali.

Previsto, inoltre, il divieto assoluto di qualsiasi tipologia di assunzione (compresi i co.co.co) e per qualsiasi profilo professionale. Il decreto prevede, infatti, di utilizzare, eventualmente, personale proveniente dall'Albo unico.

Viene confermato il mancato riconoscimento della spesa per le assunzioni effettuate dopo il 31 diecembre 2008 e abolita la figura del revisore. Inoltre gli enti che hanno debiti nei confronti dell'amministrazione sono obbligati a restituire le somme.

L'iter dei finanziamenti

I finanziamenti seguiranno questo iter: per quanto riguarda i dipendenti, verrà versato un primo anticipo pari al 50% della voce “personale” dopo la presentazione del Durc e dell'informativa antimafia. Un secondo anticipo, pari al 30%, potrà essere erogato all'ente che ne fa richiesta, a patto che dimostri di avere svolto almeno il 40% dell'attività e di aver pagato almeno l'80% del primo anticipo.

Il saldo verrà erogato dopo la presentazione della certificazione della spesa da dove si evinca il costo complessivo, erogato e da erogare della voce personale. Più o meno gli stessi “step” per l'erogazione dei finanziamenti per la gestione.