Live Sicilia

emergenza migranti

Bagnasco loda isolani per accoglienza
Ma tra i migranti sale la tensione


VOTA
0/5
0 voti

cardinale bagnasco, cei, lampedusa, Agrigento, Cronaca
18.40 Sono cinque gli immigrati feriti a seguito di episodi di autolesionismo avvenuti oggi nel centro di accoglienza per gli immigrati di Lampedusa. Il più grave di loro tagliandosi con una lametta su un braccio si è tagliato una vena femorale. Insieme ad altri due immigrati é stato soccorso nel policlinico dell'isola. Altri due stranieri si sono invece procurati ferite di minore entità. Tutti sono già rientrati nel centro di accoglienza. Gli episodi si sono verificati intorno alle 13,30 di oggi.

17.58 Ci sono stati momenti di tensione oggi nel centro di accoglienza per gli immigrati di Lampedusa nella giornata in cui il cardinale Angelo Bagnasco ha visitato l'isola. Già dalla tarda mattinata di oggi, a quanto si apprende, gruppi di immigrati che erano venuti a sapere della visita, hanno manifestato proteste e hanno iniziato a gridare "libertà, libertà". Successivamente ci sono stati episodi di autolesionismo tra i migranti che hanno indotto ad annullare la visita al centro per evitare che il fenomeno potesse allargarsi e la protesta potesse crescere.


17.49
Si è chiusa da pochi minuti la visita del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, a Lampedusa dove ha portato agli abitanti e alle istituzioni la solidarietà della Chiesa. Poco prima di lasciare l'isola, interpellato dai cronisti al porto, Bagnasco ha ribadito l'appello all'Italia e all'Europa a lavorare per risolvere il problema immigrazione e per arrestare i conflitti al di là del Mediterraneo. Bagnasco si è mostrato dispiaciuto di non aver potuto visitare il centro di accoglienza degli immigrati, pur senza entrare nel dettaglio della vicenda.

16.14 I sub della Guardia costiera hanno calato poco fa in mare, di fronte all'Isola dei conigli, nel territorio di Lampedusa, una corona di fiori alla Madonna del mare, posta sul fondo a 15 metri di profondità, per ricordare tutti i migranti che sono morti durante la traversata nel tentativo di raggiungere l'Italia. La cerimonia, che è stata assegnata in apertura da tre fischi di sirena partiti dalle motovedette della Guardia Costiera, è uno dei momenti centrali della visita del cardinale Angelo Bagnasco oggi a Lampedusa. Il cardinale ha assistito alla cerimonia insieme ad altre autorità da una delle quattro motovedette della Guardia costiera che insieme a due mezzi della Guardia di Finanza e uno dei Carabinieri hanno partecipato all'uscita in mare.



15.00 Non c'é stata più la prevista visita del cardinale Angelo Bagnasco al centro accoglienza per immigrati di Lampedusa. Era prevista per le 14,30. La visita al Cie rappresentava una delle tappe della visita sull'isola secondo una precedente tabella di marcia, ma è saltata per motivi organizzativi e di tempo. In questo momento nel Cie ci sono circa 200 immigrati per lo più tunisini. Persone che non hanno quindi alcuna speranza di restare in Italia e che verranno rimpatriate.

12.47 "Vi prego di sentire la Chiesa vicina". Così il cardinale Angelo Bagnasco si è rivolto oggi ai lampedusani nella sua omelia. "La Chiesa vi è accanto secondo la sua missione di condividere le esperienze della vita e di portare Gesù ". Un messaggio che il presidente della Cei ha rinnovato anche al termine della Funzione: "Non siete soli - ha detto - c'é il vincolo della preghiera di tutte le nostre chiese con tutti i suoi pastori. Auspico che l'abbraccio della società italiana sia sempre più stretto e vivo".

12.35 "Sono venuto a Lampedusa per incrociare il vostro sguardo per dirvi grazie: la vostra accoglienza fatta di gesti semplici è un esempio per quanti parlano molto e fanno poco". Lo ha detto il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, rivolgendosi nella sua omelia ai lampedusani per quanto hanno fatto per gli immigrati. Bagnasco ha più volte ringraziato la comunità di Lampedusa esortandola a continuare ad essere un esempio per tutto il Paese "accompagnati nelle vostre legittime necessità personali e sociali", ha sottolineato però il porporato con riferimento alle richieste di sostegno e di attenzione che arrivano da Lampedusa, dove le attività economiche rischiano di subire il contraccolpo dell'ondata di sbarchi avvenuta nelle scorse settimane.

12.29 Le situazioni gravi come l'emergenza immigrazione rappresentano "un appuntamento al quale la storia chiama l'Europa, per misurare sé stessa, per verificare le proprie intenzioni, per costruire il suo volto nel mondo". E' uno dei passaggi centrali dell'omelia del cardinale Angelo Bagnasco durante la Messa celebrata a Lampedusa. "L'Europa - ha detto - ha una grande opportunità di essere sulla via della vera unità, che è più profonda della via dell'unificazione: quella tocca le giuste procedure, questa plasma l'anima dei popoli".

11.02 "Lampedusa ha bisogno di essere rincuorata ma anche ringraziata per l'esempio che ha dato. Sono qui per questo". Lo ha detto il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, giunto da poco sull'isola di Lampedusa. Bagnasco è entrato pochi minuti fa nella parrocchia accolto da un forte applauso. Si è inginocchiato di fronte al tabernacolo e tra pochi minuti presiederà la messa. All'aeroporto è stato accolto da un gruppo di bambini delle scuole elementari che gli hanno letto un breve discorso per ringraziarlo. "La sua visita - hanno detto - è per noi un grande onore, soprattutto in questo momento di crisi materiale e spirituale".

10.57 "L'Italia e l'Europa non dimentichino Lampedusa". E' il monito del cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, lanciato poco dopo il suo arrivo sull'isola.

10.45 E' atterrato pochi istanti fa l'aereo della Guardia Costiera che ha portato a Lampedusa il presidente della Cei Angelo Bagnasco per una visita nell'isola, nelle ultime settimane messa a dura prova dagli sbarchi di immigrati.