Librino, la centrale dello spaccio