Live Sicilia

SANITA'

Al via il progetto "Sala operatoria sicura" all'ospedale Villa Sofia


VOTA
0/5
0 voti

sala operatoria sicura, villa sofia, Le brevi, Palermo
Miglioramento della sicurezza in sala operatoria e implementazione dell'utilizzo della checklist. Questi sono gli obiettivi del progetto "
Sala operatoria sicura" che l'Azienda ospedaliera "Ospedali riuniti Villa Sofia- Cervello" di Palermo metterà in pratica da giugno prossimo per la durata di 12 mesi. Lo scopo dell'iniziativa è implementare l'uso della check list per controllare che prima, dopo e durante l'intervento chirurgico siano state seguite tutte le procedure di sicurezza previste.

"Nel 2009 l'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) - dice Salvatore Mannino, direttore sanitario dell'Azienda ospedaliera - ha pubblicato le 'Guidelines for safe surgery', manifesto internazionale della gestione del rischio in sala operatoria, in cui si raccomanda l'adozione di una check-list da passare in rassegna in occasione di qualsiasi intervento chirurgico". Per questo l'Azienda ha avviato il progetto che ha lo scopo di migliorare la sicurezza in sala operatoria, attraverso l'impiego di un medico specializzato in branca chirurgica, e rendere così più efficace l'azione prevista dal Piano Aziendale Qualità-Rischio Clinico 2011. E' prevista, inoltre, la realizzazione di Audit trimestrali con gli operatori sanitari per verificare l'efficacia dell'intervento di miglioramento. Al completamento del progetto sarà redatta una relazione riassuntiva con definizione di modello operativo di miglioramento.

"In questo modo - dice Tommaso Mannone responsabile Funzione Aziendale gestione rischio clinico - si perfeziona l'attività dei nostri operatori che saranno appositamente addestrati alla corretta compilazione della checklist riducendo così, di fatto, il margine di errore e rischio clinico".