Live Sicilia

MAFIA

Pg chiede conferma dei dieci anni per Borzacchelli


VOTA
0/5
0 voti

, Le brevi, Palermo
La Procura generale ha chiesto la conferma della condanna a 10 anni di carcere inflitta in primo grado al maresciallo dei carabinieri Antonio Borzacchelli, ex deputato regionale dell'Udc, accusato di concussione, tentativo di concussione e violazione di segreto d'ufficio nell'ambito del processo nato dall'inchiesta sulle 'talpe alla Dda' di Palermo che ha visto coinvolto anche l'ex governatore siciliano Salvatore Cuffaro.

Il sottufficiale è attualmente sospeso dal servizio. Secondo gli inquirenti, l'imputato, abusando della sua funzione e della carica di deputato dell'Ars, avrebbe indotto il manager della sanità privata palermitana, Michele Aiello, condannato nell'ambito della stessa indagine con sentenza definitiva, a 15 anni di carcere per associazione mafiosa, a dargli del denaro e avrebbe cercato di farsi intestare quote della società di diagnostica di cui l'imprenditore era titolare. Aiello si è costituito parte civile nel processo al sottufficiale dell'Arma.

Borzacchelli è stato condannato a versargli 25mila euro a titolo di risarcimento del danno. L'imputato, inoltre, avrebbe informato il manager delle dichiarazioni fatte sul suo conto, agli investigatori, dal pentito Salvatore Barbagallo e avrebbe comunicato al presidente della Regione Salvatore Cuffaro notizie riservate su indagini, condotte dal maresciallo del Ros dei carabinieri Giorgio Riolo, riguardanti il capomafia Giuseppe Guttadauro. Il processo è stato rinviato al 20 giugno per le arringhe difensive.

(fonte ANSA).