Live Sicilia

Le storie della formazione

"Mi sento come un sessantenne"


Articolo letto 988 volte


formazione professionale, lavoro, Cronaca
Ho 30 anni, ma sembra di averne 60…pensieri, ansie, notti insonni, problemi, debiti, liti…tanti se e tanti ma…forse lascio tutto…parto..vado alla ricerca di un altro lavoro…cosi non si può andare avanti..non posso fare affidamento a un contratto a tempo indeterminato..a quello stipendio che dovrebbe arrivare, forse, ogni mese..e che servirebbe a pagare l’affitto, la rata della macchina e di un finanziamento..NO, non riesco più a farcela..devo tornare a casa con i miei, ma anche per loro non è facile..pensavo di sposarmi…2 anni fa…l’anno scorso..forse tra 1 anno o 2…mi sa che non mi sposo più..la mia ragazza si sta stancando di questi continui rinvii..di una persona alla quale non può fare affidamento..perchè non percepisce stipendio.., ma intanto la mattina esce di casa e come uno stro…va a lavoro..benzina, parcheggio…pranzi…ma i soldi per fare questo non sono i miei…sono prestati..NON SI PUO' VIVERE COSI'...e poi dopo 7-8 mesi arriva qualche stipendio..che serve solo a rimpiazzare i debiti accumulati..a non comprire nemmeno la scopertura in banca…è una vergogna..le banche chiamano..le finanziare..minacciano…sto male..sempre pensieri, mai andare a letto tranquillo…vedere una storia con la propria donna senza futuro..mi chiedo ogni giorno: non posso in questa situazione crearmi una famiglia??…

Sarebbero tante altre le cose da scrivere.., ma mi innervosisco…piango..a 30 anni come un bambino..NON SI PUO' PIU' VIVERE COSI…e nessuno prende in considerazione la nostra situazione…quella di tanti lavoratori distrutti..dentro e fuori..!! Solo una domanda mi distrugge….MA E’ MAI POSSIBILE CHE NON SI RIESCE A TROVARE UNA SOLUZIONE una volta per tutte???…sono 30 anni che si va avanti cosi..e adesso siamo arrivati alla frutta…allora dico…forse mi accontento essere licenziato…sperare in un fallimento per ricominciare da capo…perché in questa maniera siamo solamente SCHIAVI della formazione professionale e dei suoi capi!!!!

Non si può vivere così