Live Sicilia

Elezioni a Palermo

"Il Terzo Polo non farà le primarie"


Articolo letto 518 volte


primarie, terzo polo, Politica
Presentare ai cittadini un programma condiviso, individuare un candidato sindaco per le prossime elezioni amministrative e rafforzare l'alleanza nei 31 comuni della provincia che andranno al voto nella primavera del 2012. Sono questi i temi che il coordinamento del Terzo Polo (Udc, Fli e Api) ha discusso stamattina nel corso di un incontro a Palazzo dei Normanni. "Escludiamo il ricorso alle primarie - annunciano i coordinatori provinciali Totò Lentini (Udc), Bartolo Fazio (Api) e Alessandro Aricò (Fli-nella foto) - Vediamo gli altri partiti che, senza avere alcun programma, si sono lanciati in una spasmodica corsa per individuare il candidato sindaco. Una scelta che coinvolge i cittadini ma che non offre loro alcun programma su cui confrontarsi e decidere. Una scelta basata, ancora una volta, sui volti e non su un serio piano di rilancio per la città. Il nostro lavoro - proseguono i coordinatori - sarà invece quello di definire prima un programma per Palermo. Già da domani il Terzo Polo interrogherà la città per riscontrare problemi e criticità e lavorare per una concreta rinascita". Nel corso dell'incontro è stata decisa anche l'istituzione di due tavoli di lavoro, uno dedicato a Palermo, l'altro alla provincia, cui parteciperanno gli esponenti di Udc, Fli e Api. "Il Terzo polo intende scendere in campo compatto anche negli altri comuni del Palermitano chiamati al voto - spiegano i coordinatori - per questa ragione dedicheremo particolare attenzione al territorio e alle sue esigenze e dare così risposte concrete ai cittadini".