Live Sicilia

La nostra campagna (insistiamo)

Innamorati di Laura


Articolo letto 803 volte

VOTA
0/5
0 voti

laura salafia, Cronaca
(R.P.) Laura aveva la sua vita intatta, prima che il caso la mandasse in mille pezzi. Un giorno all'università di Catania. Una pallottola vagante. Lunghi mesi di sofferenza da cui Laura Salafia è riemersa col cuore ferito, l'intelligenza intatta, un ammirevole coraggio e il corpo paralizzato. Ci sono diversi modi per cambiare un destino. C'è chi si ammala. C'è chi compie scelte sbagliate. Questa studentessa universitaria, aggredita dall'indicibile in una mattina d'esame, è rimasta vittima del calcolo dell'improbabilità. Non è facile beccarsi il proiettile di un'altra rabbia, di una lite che riguarda altri. E' come cadere in una pozzanghera e annegarci, mentre cammini nel deserto sotto il sole.

Laura Salafia, col suo dolore, è tornata nelle pagine della cronaca grazie a Michela Giuffrida – una cronista brava e sensibile – che l'ha intervistata. Nel video – di cui vi proponiamo un passaggio (QUI IL VIDEO COMPLETO) – il viso non si vede mai. Si vedono i piedi fermi. Si vedono le mani immobili. Si sente la voce di una ragazza meravigliosa, una donna di cui tutti dobbiamo diventare innamorati. Livesicilia si è innamorata di Laura, nella sua sostanza virtuale di quotidiano online e nel suo sentimento profondo che batte grazie alle persone che ci lavorano dentro. Livesicilia da oggi comincia una campagna per Laura, studentessa di Catania, caduta in una pozzanghera atroce, mentre camminava verso il sole. Laura ha un coraggio al cospetto del quale noi ci inginocchiamo con tutta la fragilità e la stupidaggine del nostro quotidiano garantito, eppure incapace di amare la tranquillità banale delle albe e delle notti.

Abbiamo raccolto testimonianze di impegno per il caso Salafia. Lo stesso presidente della Regione, Raffaele Lombardo, si è detto pronto alla bisogna. E' un'attenzione da galantuomo di cui diamo atto al nostro governatore. Siamo orgogliosi di Raffaele Lombardo. E gli saremo grati se si farà garante delle promesse di ognuno. Come dice Mago Merlino in Excalibur, “la maledizione degli uomini è che essi dimenticano”. Noi qui giuriamo con la nostra umanità disponibile che non dimenticheremo Laura Salafia. E non permetteremo che venga dimenticata. La sua vita è andata in frantumi, ma la speranza, aiutata dal valore, non è morta nel cuore di una splendida donna. Le saremo compagni di viaggio e le offriremo il braccio nel suo ritorno a casa. Costruiremo con lei, col suo respiro e per i suoi occhi, una diversa felicità. Tutti noi.

Telecolor lancia una sottoscrizione per aiutare la ragazza a tornare a Catania, tra i suoi cari e i suoi affetti. Ecco il numero del conto corrente intestato a Laura Salafia presso il Monte dei Paschi di Siena: Iban IT 85 F 01030 16918 000001267714