Live Sicilia

Pagellone rosanero

L'Ilicic ritrovato


Articolo letto 946 volte


TZORVAS 6
Il Lecce tira più volte ma non inquadra mai la porta. Bravo però quando
intuisce un diagonale di Piatti nel primo tempo, diretto all’angolino

PISANO 6,5
Corre tanto e non molla mai la sua fascia. È devastante quando riparte.
Attento anche in fase difensiva.

SILVESTRE 6
Si porta a casa l’ormai consueta pagnotta. Grazie anche alla sua personalità
per la seconda partita consecutiva in casa il Palermo non becca gol.

CETTO 6,5
Il lavoro paga. Ha atteso tanto in panchina e adesso si gioca la sua chance.
Gioca bene e ha ottimi piedi per lanciare in alcune azioni i propri compagni.

BALZARETTI 6,5
Più dinamico nel primo tempo quando accelera molto sulla sinistra e mette
palle interessanti in mezzo. Nella ripresa bada più alle chiusure.

BARRETO 6
In casa è un altro giocatore. Amministra tanti palloni e riesce a spezzare le
sortite avversarie. Pedina fissa per il centrocampo rosanero

MIGLIACCIO 6
E’ tornato sul suo trono e difficilmente adesso arretrerà. Partita pratica,
non sbaglia quasi nulla e si propone spesso in avanti.

ACQUAH 6,5
Ci è piaciuto il giovane ghanese, abile nel recuperare tantissimi palloni a
centrocampo. Se migliora in fase d’impostazione può diventare un grande
giocatore

ILICIC 6,5
Molto più attivo rispetto alle ultime prestazioni. Gioca tanti palloni, sfiora
il gol con due belle conclusioni e recupera anche qualche pallone a
centrocampo. Peccato perché ogni tanto va in black out e commette ingenuità.

PINILLA 6,5
Segna il calcio di rigore che Hernandez “gentilmente” gli procura. Gioca una
buona frazione di match, facendo tante sponde e muovendosi molto sul fronte
offensivo. Esce perché si fa male dopo uno scontro di gioco con Grossmuller.

ZAHAVI 7
Ottima prestazione anche se gioca solo a ripresa iniziata. Carbura subito, si
muove tanto e dà vita all’azione del secondo gol che chiude il match. Prende
sempre più coraggio

HERNANDEZ 7
Si procura il rigore che permette a Pinilla di mettere a segno l’1-0. Poi
nella ripresa segna anche il raddoppio e via al balletto sotto la curva. Un
Hernandez così deve sempre giocare titolare

MICCOLI 6
Gioca dal 70’ in poi e si rende vivo con un diagonale che per poco non entra.
Da professionista, qual è, dimostra che anche contro il suo Lecce può giocare a
calcio.

BACINOVIC S.V
Entra nella parte finale del match, troppo poco per giudicarlo.