Live Sicilia

Su S, in edicola da sabato

La Sicilia del pentathlon
Ventimila euro ad atleta



, Palermo, Politica
Il 29 e 30 ottobre scorsi, a Catania e Giardini Naxos si è svolto un evento sportivo di grande prestigio: il Champion of Champions. Di che si tratta? È una manifestazione che ha messo a confronto i 36 atleti (18 uomini e 18 donne) più forti nel pentathlon, a livello mondiale.
Quanti di voi lo sapevano? In quanti hanno seguito le gesta degli atleti impegnati nelle sfide di scherma, nuoto, equitazione, combined (tiro e corsa)? Ci auguriamo in tanti, visto che la Regione sull'evento ha puntato parecchio: 710 mila euro, per l'esattezza. Quasi ventimila euro per atleta. Il doppio rispetto a quanto è stato concesso, ad esempio, per il World festival on the beach di Palermo, o il triplo in confronto al contributo elargito per la tappa del giro d'Italia "Messina-Etna".

Sono questi solo alcuni dei dati riguardanti i fondi della Regione destinati alle manifestazioni sportive, che troverete nel dettaglio sul prossimo numero di S, in un'inchiesta firmata da Antonio Condorelli. Fondi assai ingenti, i cui dati, forniti dall'assessorato al Turismo, rivelano una crescita addirittura del 300% tra il 2010 e il 2011 (da quasi 8 milioni ai 23.324.259 milioni di quest'anno).
Sono 34 milioni, in tutto, negli ultimi tre anni i fondi indirizzati alle manifestazioni sportive, soldi che in parte non sono stati nemmeno rendicontati, mentre non si avrebbe nemmeno traccia della “ricaduta turistica” dell'evento, organizzato, immaginiamo, proprio a questo scopo.

Ma un risultato, la partecipazione della Regione, lo ha ottenuto. Il torneo di Pentathlon è stato vinto da un italiano: Federico Giacamilli, del corpo forestale, mentre è finito sul podio (terzo) l'altro azzurro, Pier Paolo Petroni del Cs Carabinieri. Insomma, quantomeno la Regione “porta bene”.