Live Sicilia

Palermo 2012

Vertice del Pdl: primarie
per scegliere i candidati sindaci


Articolo letto 918 volte

VOTA
0/5
0 voti

speciale palermo 2012, Palermo, Politica
Primarie di coalizione per scegliere i candidati sindaci. È approdato a questa conclusione un vertice che ha visto chiamato a raccolta il gruppo parlamentare del Pdl con il coordinatore regionale Giuseppe Castiglione. Un summit palermitano per fare il punto sui congressi provinciali da celebrare all'inizio del 2012 e per parlare delle prossime amministrative, che coinvolgeranno comuni chiave in Sicilia a partire da Palermo. Dove la quadra per il nome da candidare dopo Diego Cammarata non sembra essere ancora stata trovata. Decideranno, almeno tanto è stato detto al vertice di ieri sera, le primarie aperte agli altri partiti della coalizione di centrodestra, ovvero Pid, La Destra e Grande Sud. Anche se con il movimento di Miccichè continuano i battibecchi. Castiglione, in un comunicato stampa, oggi ha replicato agli strali lanciati dall'ex sottosegretario: “Il Pdl in liquefazione? È solo un modo per farsi coraggio. Parla come se fosse ancora il leader di Forza Italia ma non è più così”. Il presidente della Provincia di Catania però tende una mano al vecchio avversario Miccichè: “Vogliamo costruire una casa dei moderati e dialogare anche con lui, ma basta con battute e gag”. L'aria che tira, insomma, non è esattamente distesa. Tanto che oggi Eusebio D'Alì, fedelissimo del leader sudista, annunciava la scelta di una corsa solitaria del movimento arancione, che si staccherebbe dal Pdl.

Chi parteciperà allora alle primarie per Palermo? Nessuno lo sa ancora. Ma, come anticipato la settimana scorsa da livesicilia, negli ultimi giorni sono impennate le quotazioni della senatrice Simona Vicari. “Siamo convinti che le primarie diano forza ai candidati e diano slancio per la campagna elettorale”, spiega a livesicilia Castiglione. Che a Raffaele Lombardo, che oggi ha parlato di un Pdl “che perde pezzi”, risponde così: “Lunga vita a Lombardo, finché ci sarà lui e il suo governo, noi continueremo a crescere”. Il vertice palermitano ha definito un calendario di massima per i congressi provinciali del partito, che si svolgeranno tra fine gennaio e metà febbraio. Si comincerà da Enna, poi dovrebbero seguire Caltanissetta e Agrigento. A Palermo il congresso dovrebbe svolgersi l'11 febbraio.