Live Sicilia

La domenica di Livesicilia

Incidenti, Di Peri è fiducioso:
"I numeri sono confortanti"

Domenica 08 Gennaio 2012 - 01:22
Articolo letto 393 volte

SEGUI

Condividi questo articolo

VOTA
0/5
0 voti
“I numeri sono confortanti, se così si può dire. Almeno lo sono rispetto allo scorso anno”. Il comandante della Polizia Municipale, Serafino Di Peri, lo dice riguardo gli incidenti stradali a Palermo, e sfodera subito dati per dimostrarlo: “Lo scorso anno abbiamo registrato 43 incidenti mortali, nel 2011 invece sono stati 32. Certamente sarebbe auspicabile non registrarne affatto ma almeno sono diminuiti. Questo ci conforta e ci sprona a continuare nella nostra azione di monitoraggio: abbiamo infatti visto che aumentando i controlli si inibisce la velocità dei cittadini alla guida e gli incidenti diminuiscono. E' un circolo virtuoso”. Così, il comandante fa sapere che dal prossimo anno saranno aumentate le postazioni di autovelox soprattutto nel tratto della Circonvallazione, tra i più trafficati d'Italia, come informa lo stesso Di Peri.

“La maggiore causa degli incidenti resta sempre l'alta velocità- continua-. Al secondo posto poi c'è la distrazione dei guidatori, e a questo riguardo il telefonino è sempre un elemento di disturbo, tra le cause maggiori di tamponamenti e guida disattenta. Bisognerebbe proprio farne a meno e per questo incrementeremo anche i posti di blocco e le pattuglie per strada”.

Dati in decrescita infine, anche per quanto riguarda gli incidenti che riguardano i pedoni: “Anche in questo caso c'è stata una diminuzione. Si è registrato rispetto allo scorso anno un calo del 14%. Certo, tirando le somme si tratta sempre numeri alti ma sono diminuiti. Il fatto è – continua il comandante Di Peri- che il pedone secondo il codice della strada è definito “utente debole” perchè in realtà lo è, e per questo dovrebbe fare più attenzione”. E a questo proposito lancia un invito ai cittadini: “Attraversate sempre sulle strisce ma pur sempre con attenzione, non vi rendono immuni”. Il comandante parla invece di dati un “po' falsati” come li definisce per quanto riguarda gli incidenti senza vittime: “Ne abbiamo registrati di più rispetto all'anno scorso ma solo perchè c'è stata un'ottimizzazione nella riorganizzazione del settore Infortunistica. E' aumentato il numero di pattuglie e con questa l'efficienza”.



Segnala il commento