Live Sicilia

LA DECISIONE DI DI BETTA

Concessioni demaniali marittime,
scatta il rinnovo per tutto il 2012

Venerdì 20 Aprile 2012 - 13:54
Articolo letto 3.717 volte

Una circolare del dipartimento Ambiente della Regione siciliana stabilisce che tutte le concessioni demaniali marittime, giunte a scadenza alla data del 31 dicembre 2011 o successivamente, che non siano state ancora esitate dai competenti uffici territoriali, sono rinnovate provvisoriamente d'ufficio fino al 31 dicembre 2012.

Condividi questo articolo

VOTA
0/5
0 voti
"Tutte le concessioni demaniali marittime, giunte a scadenza alla data del 31 dicembre 2011 o successivamente, che non siano state ancora esitate dai competenti uffici territoriali, sono rinnovate provvisoriamente d'ufficio fino al 31 dicembre 2012". Questo quanto si legge in un comunicato della Regione, a seguito della circolare emanata dal dirigente generale del dipartimento Ambiente della Regione siciliana Giovanni Arnone.

"Le concessioni, cosi' rinnovate - si legge nella nota - avranno validita' alle stesse condizioni e con le medesime prescrizioni dell'atto concessorio a suo tempo rilasciato. Il canone da corrispondere, dove non diversamente indicato dal servizio Demanio del dipartimento, sara' identico alla somma versata per l'anno 2011, maggiorato dell'indice Istat, pari al 3,2 per cento.

"La decisione si e' presa - spiega l'assessore regionale al Territorio e Ambiente Sebastiano Di Betta - perche' dopo la chiusura della convenzione con le Capitanerie di Porto, sono in fase di definizione le procedure per la piena funzionalita' degli uffici regionali del Demanio marittimo dislocate nelle varie provincie dell'Isola, in molti casi mancanti del personale necessario, che speriamo con la norma approvata in finanziaria sulla mobilita' del personale regionale possa venire meno.

Pertanto abbiamo voluto consentire una serena trattazione delle pratiche da parte degli uffici, ed un altrettanto sereno avvio della stagione balneare da parte degli operatori. In ogni caso - ha aggiunto Di Betta - si valuteranno le richieste di rinnovo, per verificare la sussistenza delle condizioni e, in caso positivo, abbiamo deciso che queste scadranno il 31 dicembre 2015, cosi' da permettere agli operatori una programmazione dell'attivita', anche in vista dell'entrata in vigore della direttiva Bolkestein dell'UE sulla liberalizzazione dei servizi interni".



Segnala il commento