Live Sicilia

CINEMA

La corte dei conti boccia il finanziamento al film della Cucinotta


Articolo letto 1.082 volte
VOTA
0/5
0 voti

cinesicilia, corte dei conti, maria grazia cucinotta, seven dreams, Le brevi
La Corte dei Conti 'boccia' il finanziamento di 2 milioni di euro della Regione al film 'C'é sempre un perche" prodotto dalla Seven Dreams Production, di proprietà dell'attrice siciliana Maria Grazia Cucinotta, da Sicilia Turismo e Cinema, una società (ex Cinesicilia) partecipata dalla Regione siciliana, e dalla cinese Ciwen Film & TV Production Co.. Le risorse finanziarie di parte siciliana, come scrive il giornale online www.linksicilia.it, avrebbero dovuto essere prese dal Fas, il Fondo per le aree sottoutilizzate (fondi nazionali destinati per l'85 per cento al Sud d'Italia). Il 'no' della Corte dei Conti arriva mentre è in corso la preparazione per l'inizio delle riprese. Il soggetto è stato scritto da uno sceneggiatore cinese, in collaborazione con Giovanna Cucinotta, mentre la regia è stata affidata al messinese Vincenzo Tripodo, già protagonista del lungometraggio 'Scialo' (2007) e delle opere liriche 'Livietta e Tracollo' (Giovanni Battista Pergolesi) e 'Don Chisciotte' di Giovan Battista Martini.