Live Sicilia

FIAT

Ex operai Termini Imerese lunedì in corteo

Martedì 24 Aprile 2012 - 16:16
Articolo letto 590 volte

Condividi questo articolo

VOTA
0/5
0 voti
Torneranno in piazza lunedì a Termini Imerese (Pa) gli ex operai della Fiat e dell'indotto, circa 1.600 persone, per chiedere l'attuazione dell'accordo di programma quadro per il rilancio del polo industriale e il passaggio di consegne dello stabilimento del Lingotto, chiuso dal 31 dicembre scorso, alla Dr Motor. E' quanto hanno deciso le tute blu, durante l'assemblea, convocata dai sindacati nella sala consiliare del Comune, per lanciare un appello di adesione alla mobilitazione alle istituzioni e al mondo produttivo. "C'é malessere e preoccupazione tra gli operai - dice il segretario provinciale della Fiom Cgil di Palermo Roberto Mastrosimone - Se non viene rispettato l'accordo che abbiamo siglato il primo dicembre, non si avvia il prepensionamento di 640 operai e non parte il progetto della Dr, Fiat ha due possibilità o fare un passo indietro oppure avviare i licenziamenti collettivi per tutti, perché scade la possibilità di ricorrere alla cassa integrazione per il secondo anno". "Servono soluzioni subito - prosegue - In ballo c'é la sopravvivenza di un intero territorio". Per il segretario provinciale della Uilm Vincenzo Comella "le istituzioni si assumano le proprie responsabilità, quanto sta avvenendo è la dimostrazione che Invitalia ha fallito, valutando positivamente alcune offerte per il rilancio di Termini Imerese".



Segnala il commento