Live Sicilia

PALERMO CALCIO

Viviano: "Mi piacerebbe restare
Ma dipende tutto dall'Inter"

Sabato 12 Maggio 2012 - 19:28
Articolo letto 488 volte

SEGUI

"Il mio futuro? Semplicissimo, mai come questa volta la situazione è chiara. Sono in comproprietà fra Inter e Palermo e l'Inter ha un diritto di riscatto. Se lo esercita non potremo far niente né io né Zamparini e tornerò nerazzurro. Se non accadesse, resterò al Palermo felice di restare". Lo ha detto il portiere rosa Emiliano Viviano, uno dei giocatori che potrebbero lasciare il Palermo a fine stagione.

Condividi questo articolo

VOTA
0/5
0 voti
"Il mio futuro? Semplicissimo, mai come questa volta la situazione è chiara. Sono in comproprietà fra Inter e Palermo e l'Inter ha un diritto di riscatto. Se lo esercita non potremo far niente né io né Zamparini e tornerò nerazzurro. Se non accadesse, resterò al Palermo felice di restare". Lo ha detto il portiere rosa Emiliano Viviano, uno dei giocatori che potrebbero lasciare il Palermo a fine stagione.

"Non so quali saranno le decisioni della dirigenza interista o il futuro di Julio Cesar. L'Inter ha la possibilità di riprendermi spendendo oggi una certa cifra, io attendo. Il destino non è in mano a me. Altre destinazioni? No, al momento è prematuro parlarne, non intravedo una soluzione diversa".


Tempo di bilanci anche per il portiere rosanero che comunque resta particolarmente soddisfatto per quello che ha dato: "Personalmente l'ho vissuto come una escalation - dichiara Viviano - sono rientrato a gennaio, erano passati solo 6 mesi da un infortunio, vi assicuro, molto brutto. Partita dopo partita mi sono sentito meglio e credo di averlo dimostrato. E' vero che ho preso 36 gol in 19 partite e che mi dispiace in modo particolare per gli ultimi in cui siamo stato veramente deficitari. Però il percorso del Palermo è stato strano e difficile, la squadra ha un'indole offensiva per cui mi sono trovato molte volte scoperto, in situazioni di 1 contro 1. Abbiamo avuto defezioni, cambiamenti, esordi di giovani, clamorosi torti arbitrali. Comunque non penso al destino personale o ai gol subìti, le responsabilità in questi casi sono di tutti".

Viviano torna sulla sua permanenza in rosanero e sottolinea: "Sarei felice. L'obiettivo di Zamparini è quello di fare una squadra che stia subito dietro le big e se davvero arriveranno nuovi investitori ce ne saranno le possibilità. Quest'anno è andata così e cosi ma non ho mai avuto davvero timore di retrocedere. Sannino? Non lo conosco personalmente, Un'impressine? E' un allenatore con gli attributi".
Ultima modifica: 13 Maggio 2012 ore 20:22



Segnala il commento