Non è stato difficile smontare tutto quello che abbiamo letto da mesi e mesi su queste carte. Nessun impegno per sostenere tale Dario Sinatra che proveniva da altri, nessun pastrocinio della ditta Safab che aveva ben altri patroni in Sicilia, c'era anche la mafia a Catania. A Palermo chi li ha patrocinati? Certamente non noi che abbiamo smontato l'affare dei termovalorizzatori.

Quanto a Di Gati, già dichiarato inaffidabile, sosteneva altri, io non ero sostenuto da Lo Giudice, chi faceva riferimento a me era l'On. Roberto Di Mauro

La Regione con due assessori come il prefetto Marino e Piercarmelo Russo trasferisce fondi agli Ato, i nostri atti sono stati tutti ispirati a massima trasparenza.


Sono molto soddisfatto per aver partecipato, cosa che farò sempre, anche perché sentendo mi viene facile demolire le varie sciocchezze che ho letto negli atti di questo processo".

Video a cura di Antonio Condorelli