I Forconi chiamano i giornalisti a Palermo per annunciare il rinvio della mobilitazione annunciata per il 28 maggio all'8 luglio. Da un lato i siciliani che non vogliono ancora blocchi stradali, dall'altra il terremoto in Emilia. Ma a chi chiede loro di una probabile candidatura per le elezioni di autunno, il leader del movimento Mariano Ferro non esclude la corsa verso palazzo d'Orleans.