Chiuso con un avanzo di 6 milioni e 700 mila euro il bilancio consuntivo 2011 dell'ateneo palermitano. Un risultato che il collegio dei revisori dei conti definisce "straordinario, che interviene per la prima volta dopo un decennio di conti in rosso segnando un'inversione di tendenza".