Live Sicilia

Palermo

Aggredito per una multa,
vigile finisce in ospedale

Venerdì 08 Giugno 2012 - 17:26
Articolo letto 6.233 volte

SEGUI

Strattonato e preso a calci un vigile urbano in pieno centro a Palermo. Il motivo? Stava contestando a un motociclista il fatto che avesse il casco slacciato.

Condividi questo articolo

aggressione piazza verdi, articolo 171 codice della strada, calcio al fianco, casco slacciato, motorino, polizia municipale palermo, teatro massimo, verbale vigili urbani, vigile urbano aggredito, vigili urbani palermo, Cronaca, Palermo
Un casco non allacciato. Un'irregolarità che è paradossalmente “costata” più cara all'agente della polizia municipale che al centauro. Il vigile urbano, S.F di 39 anni, è infatti stato aggredito e immediatamente trasportato al pronto soccorso dell'ospedale civico. Risultato: cinque giorni di prognosi. L'episodio si è verificato in piazza Verdi, di fronte al Teatro Massimo, quando il vigile urbano in servizio per i controlli al traffico tra le strade del centro città, ha notato il motociclista con il casco slacciato.

Un'irregolarità che, secondo l'articolo 171 del codice della strada, equivale a non indossarlo o a portarne uno non omologato, con tanto di multa e decurtazione di cinque punti dalla patente. Il centauro ha così mostrato il suo disaccordo con la violenza: ha prima strattonato il vigile, poi gli ha sferrato un calcio ad un fianco. I colleghi sono immediatamente corsi in suo soccorso e l'hanno accompagnato in ospedale, dove i medici, dopo i dovuti controlli, l'hanno dimesso con una prognosi di cinque giorni. L'aggressore è stato denunciato a piede libero.
Ultima modifica: 08 Giugno 2012 ore 17:27



Segnala il commento