Live Sicilia

Palermo, traffico bloccato

Fuga di gas a Borgo Nuovo
a causa dei lavori per il tram

Sabato 09 Giugno 2012 - 16:51
Articolo letto 2.549 volte

E' stata individuata dai vigili del fuoco all'interno di una cabina di metano interrata nei pressi di via Bronte (nella foto una vista dall'alto). Momenti di paura per i residenti, ma la polizia assicura che la situazione è sotto controllo. Intervengono i tecnici dell'Amg.

Condividi questo articolo

VOTA
0/5
0 voti
borgo nuovo, fuga di gas, metano, palermo, via bronte, Cronaca, Palermo
Una grossa fuga di gas si è verificata nella zona di Borgo Nuovo e si è diffusa fino in viale Michelangelo. L'allarme è stato lanciato ai vigili del fuoco dai residenti che hanno segnalato il cattivo odore che avrebbe origine in via Bronte. La fuga di gas è infatti stata individuata, come spiegano i vigili del fuoco, all'interno di una cabina di metano che si trova sotto terra.

L'intera area è stata chiusa al traffico dalle auto dalla polizia municipale, arrivata sul posto insieme ai pompieri e alla polizia. Evacuate le due palazzine che si trovano nei pressi di via Bronte: momenti di paura per i residenti, ma la polizia assicura che la situazione è sotto controllo.


L'Amg fa sapere che i loro tecnici sono intervenuti e che la fuga di gas è stata provocata dai lavori in corso per la realizzazione del tram. La zona per precauzione è stata chiusa al transito. Gli operai - una decina - hanno subito eliminato qualsiasi pericolo per l’incolumità dei cittadini, mettendo in sicurezza la rete di distribuzione del metano, interrompendone l’erogazione (in alcuni edifici della zona l’erogazione del gas è sospesa) e stanno effettuando, assieme ai vigili del fuoco, l’apertura dei tombini delle sottoreti, per consentire al gas fuoriuscito dalle tubazioni di defluire.

I tecnici sono al lavoro anche per capire se il danno - molto probabilmente causato dall’uso di un macchinario denominato “talpa” - abbia intaccato la rete di bassa pressione o quella di media pressione. Per precauzione, stasera, nella zona potrebbe non essere accesa l’illuminazione pubblica.
Ultima modifica: 10 Giugno 2012 ore 17:00



ULTIMI COMMENTI

Segnala il commento