Live Sicilia

Palermo

Sex in via Sciuti sul cofano dell'auto
A fermarli arrivano i poliziotti

Mercoledì 13 Giugno 2012 - 10:59
Articolo letto 20.141 volte

SEGUI

Due giovani del Trapanese scovati a fare sesso per strada, nei pressi di via Sciuti. L'inquilino di un palazzo se ne accorge. E arriva la polizia.

Condividi questo articolo

Quando si dice: lo spirito è forte, ma la carne è debole. È il caso di due giovani trapanesi, in gita a Palermo, interrotti dai poliziotti mentre facevano sesso non all'interno della propria auto, ma all'esterno. Sopra il cofano di un'Audi in via Frate Pasquale Sarullo, traversa senza uscita di via Sciuti.Ad accorgersi della scena l'inquilino di un appartamento che, secondo quanto raccontato dal Giornale di Sicilia, infastidito dagli atteggiamenti intimi della coppietta, ha deciso di chiamare la polizia: “Mi sono affacciato alla finestra e mi sono accorto della coppia che non si curava affatto di trovarsi su una strada pubblica circondata da quattro palazzi – spiega il testimone –. Capendo che i due non si sarebbero fermati, abbiamo deciso di ricorrere all'intervento delle forze dell'ordine. La loro performance è durata all'incirca mezz'ora”.
Il tutto sarebbe avvenuto attorno all'una di notte, in un vicolo che di sera resta però ampiamente illuminato. "Non ho mai assistito a un fatto simile - spiega un altro testimone a Live Sicilia - probabilmente i due saranno stati sotto l'effetto di qualche alcolico. Ma questo non giustifica le evoluzioni a cielo aperto cui sono stato costretto ad assistere".
Una volta arrivati sul luogo del “misfatto”, gli agenti hanno invitato i due amanti, un ragazzo di 29 anni originario di Castellamare del Golfo e una giovane 26enne di Alcamo, a ricomporsi e ad abbandonare il loro insolito nido d'amore. La coppia ha provato a fornire ai poliziotti la propria versione dei fatti: i due, secondo un testimone, avrebbero  parlato di una "ragazzata". Tuttavia le improbabili giustificazioni non sono servite a evitare la denuncia per atti osceni in luogo pubblico.


Ultima modifica: 14 Giugno 2012 ore 17:04



Segnala il commento