Confindustria Sicilia e sindacati insieme, per la seconda volta, contro la riforma degli Ato e i ritardi nei pagamenti da parte della pubblica amministrazione. Insieme a loro protestano anche i dipendenti dell'Arpa.