Live Sicilia

PALERMO

Abbreviato per il fratello di Riina


Articolo letto 1.372 volte
VOTA
0/5
0 voti

gaetano riina, rito abbreviato, Cronaca, Le brevi, Palermo
Ha scelto di essere processato col rito abbreviato Gaetano Riina, 80 anni, fratello del capo dei capi di Cosa nostra, Salvatore Riina, arrestato l'anno scorso dai carabinieri. L'imputato, che avrebbe assunto il controllo della cosca di Corleone e degli affari del clan, è finito in manette insieme ad altre tre persone: Alessandro Correnti, Alessandro Durante e Giuseppe Grizzaffi, che sono accusati di associazione mafiosa. Anche gli altri indagati, oggi, davanti al gup di Palermo Vittorio Anania, hanno optato per il rito alternativo. A carico di Gaetano Riina pende anche un'altra indagine - della Procura di Napoli questa volta - che ruota attorno alla spartizione degli affari all'interno dei mercati ortofrutticoli da parte delle principali organizzazioni criminose del Paese e al monopolio del settore dei trasporti su gomma da parte del clan dei Casalesi, alleato con la mafia siciliana. Arrestato anche nell'ambito di questa inchiesta venne scarcerato - ma resta detenuto per l'indagine palermitana - perché il tribunale del riesame annullò l'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip sostenendo che il magistrato si fosse limitato a fare un copia e incolla della istanza dei pm senza motivare la sua decisione.