Live Sicilia

Formazione professionale, Caputo (Pdl)

"Un milione per controllare l'Oif
Ennesimo spreco del governo"

Giovedì 21 Giugno 2012 - 21:00
Articolo letto 2.835 volte

Un milione di euro per controllare e rendicontare l'Oif affidato a società vicine al Pd e alla giunta Orlando. A denunciarlo è il parlamentare del Pdl Salvino Caputo (nella foto).

Condividi questo articolo

"La Regione Siciliana ha affidato per un milione di euro le attività di controllo e di rendicontazione dell’Oif, l'Offerta Formativa per l’obbligo di Istruzione e Formazione, a società che hanno tra i componenti esponenti vicini al Pd e uno vicino all’assessore della nuova Giunta comunale guidata da Orlando". A lanciare l'accusa è il deputato regionale del Pdl Salvino Caputo, che pur non rivelando il nome dell'assessore, aggiunge: "Mi chiedo che motivo c’era di affidare all’esterno un’attività che invece poteva essere svolta dalle professionalità interne della Regione e dell’assessorato alla Formazione”.

Caputo, che è anche presidente della commissione Attività produttive, ha presentato un'interrogazione per conoscere l’ammontare delle somme impegnate per l’affidamento alle società Connect Sud e Izi Spa e i criteri utilizzati per la loro individuazione. “Siamo di fronte – ha aggiunto il parlamentare - ad un altro spreco di denaro pubblico che dimostra ancora una volta la gestione del settore della Formazione in Sicilia da parte del governatore Lombardo e della sua giunta”.

E a destare maggiore attenzione è la Connect Sud tra i cui soci vi è Luciano Abbonato, commercialista e orlandiano di ferro, già assessore tecnico designato nel 2007 dal Professore e al momento componente dello staff del sindaco, e tra i cui consiglieri figura Manfredi Ajovalasit, la cui famiglia è da sempre vicina ai Ds.

A stretto giro di posta è arrivata la risposta del Comune di Palermo. "Con riferimento al comunicato stampa e all'interrogazione parlamentare con cui l'onorevole Salvino Caputo chiede chiarimenti sul presunto affidamento a società di assessori della giunta Orlando in contratti inerenti la formazione professionale in Sicilia - si legge in una nota - si precisa che nessun assessore ha rapporti con le società indicate. Sarà l'Amministrazione regionale a rispondere secondo i propri regolamenti all'atto ispettivo".
Ultima modifica: 22 Giugno 2012 ore 21:37



Segnala il commento