Live Sicilia

ORLANDO: "RIFORMEREMO LA BUROCRAZIA"

Amia, quattordicesime salve
Missione romana per la Gesip

Martedì 26 Giugno 2012 - 14:41
Articolo letto 1.962 volte

SEGUI

Il sindaco Leoluca Orlando (nella foto) annuncia il pagamento delle quattordicesime all'Amia, una missione romana per la Gesip e una delibera per la riforma della burocrazia. Firmata anche l'ordinanza per la rimozione dei dossi in via Libertà.

Condividi questo articolo

VOTA
3/5
5 voti
Quattordicesime salve all'Amia. La giunta guidata da Leoluca Orlando ha approvato oggi una modifica al contratto di servizio con la società partecipata che consentirà a Palazzo delle Aquile di pagare il corrispettivo non più a novanta giorni ma a trenta. Una variazione non da poco, visto che la mancanza di liquidità avrebbe costretto l'azienda a non poter pagare le quattordicesime ai dipendenti. Non un euro in più, quindi, ma una piccola modifica burocratica che dovrebbe rendere più facile la gestione della società.

L'Amia, intanto, resta sempre in attesa di una decisione del Tribunale di Palermo che dovrà stabilire se accettare il concordato preventivo formulato dal liquidatore oppure decretare il fallimento della società, con tutte le conseguenze del caso sul comune. Palazzo delle Aquile, intanto, ha già annunciato di voler quotare in borsa il 49% delle azioni di Amg per fare cassa e ricapitalizzare l'Amia, anziché vendere tutto ad un unico socio privato. La quotazione in borsa permetterebbe anche il controllo della Consob.

“Apprendiamo con soddisfazione la notizia dell'intervento economico annunciato dal sindaco Orlando per scongiurare una nuova emergenza rifiuti dettata dal mancato pagamento delle retribuzioni ai lavoratori del gruppo Amia e della quattordicesima mensilità, intervento che di fatto evita la ripresa delle azioni di protesta”. Ad affermarlo unitariamente sono i sindacati di Amia, per voce di Dionisio Giordano Fit Cisl Ambiente, Gianni Acquaviva Uiltrasporti, Luisa Milazzo Fiadel, Antonio Vaccaro Ugl, Vincenzo Mazzola Confsal e Carmelo Giallombardo Filas Ugl.

Sempre sul fronte partecipate, Orlando ha annunciato che domani e dopodomani sarà a Roma per la vicenda Gesip. “Ieri sera ho parlato telefonicamente con alcuni esponenti del governo nazionale – ha detto il sindaco – tra cui anche il ministro Cancellieri. Andrò a Roma per continuare i colloqui, posso dire che l'esecutivo è molto sensibile al problema. Non è una questione di mesi, ma di ore”. Ma le rassicurazioni del primo cittadino non bastano ai sindacati Asia, Fiadel, Cisas, Fiadel e Usb che per venerdì alle 9 hanno convocato un sit in di fronte alla Prefettura. "Apprezziamo l'interessamento del sindaco e dell'assessore - dichiara Salvo Barone di Asia - chiediamo che il Prefetto venga coinvolto nel processo decisionale. Il rinnovo dell'ordinanza di Protezione civile è la cosa più logica e migliore da fare, ma a patto di ripristinare tutti i vecchi servizi tra cui il canile, il trasporto funebre e la città dei ragazzi. Tutti servizi pubblici essenziali di cui la città non può fare a meno. Siamo preoccupati dalla possibilità che slittino di qualche giorno gli stipendi, che dovrebbero essere pagati domani. I lavoratori e le loro famiglie hanno bisogno di sicurezze che ad oggi non ci sono".

Per venerdì, inoltre, il primo cittadino ha anche annunciato l'approvazione della delibera per le macro-aree che rivoluzionerà la burocrazia comunale, assegnando un dirigente coordinatore per ogni assessore. La giunta ha anche firmato oggi l'ordinanza per la rimozione dei dossi dalla via Lib ertà, che dovrebbe partire a brevissimo.
Ultima modifica: 26 Giugno 2012 ore 19:13



Segnala il commento