Live Sicilia

Parla Crocetta

"Con me niente inciuci
Non mi chiudono in gabbia"

Martedì 26 Giugno 2012 - 12:55
Articolo letto 1.947 volte

Torna a parlare Rosario Crocetta e lancia un monito al centrosinistra: "Niente e nessuno mi caccerà dentro la gabbia degli inciuci. Col mio partito e con il centrosinistra voglio essere sincero: io non appartengo a nessuna corrente".

Condividi questo articolo

VOTA
2.5/5
12 voti
"Mi dispiace apprendere dalla stampa che nel centrosinistra continuino a permanere antiche ruggini, divisioni e pregiudizi". Lo dice Rosario Crocetta, eurodeputato del Pd. "La mia candidatura - continua - nasce all'interno di un movimento diffuso di opinione, non ho 'tutori', né sponsor politici che non siano i siciliani, i giovani, le donne, gli imprenditori che chiedono legalità e sviluppo, le tante persone oneste che vogliono liberare la Sicilia dalla mafia, coloro che chiedono più lavoro, meno burocrazia o meno partitocrazia. Il nostro progetto tende ad avviare un confronto incalzante con quanti vogliono costruire una vero dialogo".

"Chi tende a inserirmi dentro gli schemi senili dei partiti - afferma l'eurodeputato del Pd - sta facendo male i calcoli. Niente e nessuno mi caccerà dentro la gabbia degli inciuci. Col mio partito e con il centrosinistra voglio essere sincero: io non appartengo a nessuna corrente e lo sanno bene tutti. Se il segretario regionale del Pd Giuseppe Lupo è ancora in carica, lo si deve, anche, a me e agli altri componenti dell'Assemblea regionale del Pd che hanno deciso di disertare l'incontro sulla sfiducia. Chi sta nel gioco delle correnti o dell'appartenenza partitica ad ogni costo, non attribuisca a me tale visione".



"Il Pd lavori - conclude - per una selezione democratica di un candidato unitario, attraverso la fissazione urgente della data delle primarie. Mi auguro che tutte le forze dell'alternativa sappiano cogliere la grande voglia di cambiamento che c'é dietro la richiesta della mia candidatura. Io ho una storia - conclude Crocetta - che parla da sola e sarò coerente con quella storia".
Ultima modifica: 26 Giugno 2012 ore 12:57



Segnala il commento