Live Sicilia

L'indagine della Guardia di finanza

In manette i fratelli Riela:
i signori dei trasporti di Catania

Martedì 26 Giugno 2012 - 10:11
Articolo letto 7.550 volte

SEGUI

Indagine della Guardia di finanza. Nel mirino i colletti bianchi: i signori dei trasporti di Catania (nella foto Filippo e Francesco Riela).

Condividi questo articolo

VOTA
3.6/5
17 voti
Catania, riela, trasporti, Catania, Cronaca
Filippo Riela, uno dei signori dei trasporti catanesi, è stato arrestato con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa, l'ordinanza è stata notificata anche al fratello, l'ergastolano Francesco Riela, già condannato per associazione a delinquere di stampo mafioso. Non è un'indagine qualunque, quella che porta la firma del Gico della Guardia di Finanza guidata dal colonnello Francesco Gazzani e coordinata dal pm Antonino Fanara, punta di diamante delle indagini sul settore patrimoniale di Cosa Nostra.

I Riela sono considerati “colletti bianchi” nel settore della criminalità organizzata che frequentano a testa alta i salotti buoni catanesi. Gli indagati sono in totale 28, tra questi numerosi “uomini di fiducia” ai quali viene contestata l'intestazione fittizia di società e beni per un valore di 30milioni di euro. Attraverso il consorzio Setra, gestito da un prestanome, i Riela avrebbero indotto in errore l'agenzia del Demanio riuscendo a rientrare in possesso del “Riela Group”, il colosso aziendale confiscato per mafia.Pochi giorni addietro, un agrumeto confiscato ai Riela e gestito da Libera era stato incendiato.


La svolta nelle indagini è arrivata dal pentimento dell'ex reggente militare Santo La Causa grazie al quale è stato possibile accertare che i Riela mantenessero “fittissimi rapporti relazionali con numerose famiglie mafiose siciliane”, non solo nell'ambito catanese: ci sono anche i Nardo di Lentini e i Lo Piccolo di Palermo. Rapporti alimentati da regali di lusso, assunzioni di amici e famigliari e dalla dazione di somme di denaro.

Con l’operazione di oggi, oltre all’esecuzione delle misure cautelari personali, sono state sottoposte a sequestro preventivo le seguenti aziende: “Autotrasporti New Style Log srl”; “Autotrasporti BORZI’ Giovanni”; “Autotrasporti LOMBARDO Salvatore”; “Autotrasporti VINCI Gianluca”; “CARGO SERVICE Soc. Coop”; “CRS di CANNONE Francesca & C Sas” (Distributore di carburanti sito a Catania-Monte Po’); “Linea Trasporti Srl”; “DI & CO.LOG Società Cooperativa”; “DORUTRASP Soc.Coop”; “TIR.CAR uni personale srl”.
Ultima modifica: 26 Giugno 2012 ore 17:53



Segnala il commento