Live Sicilia

ENNA

Stranieri e pratiche false
Denunciato un sindacalista

Martedì 26 Giugno 2012 - 10:44
Articolo letto 1.167 volte

Enna, pratiche false per regolarizzare gli stranieri. Denunciato un sindacalista.

Condividi questo articolo

VOTA
5/5
1 voto
Avrebbe falsificato, servendosi del suo ruolo, circa 500 pratiche per la regolarizzazione di stranieri in Italia. E' l'accusa contestata a un extracomunitario responsabile del servizio 'migrazioni' di un sindacato di Enna che è stato denunciato dalla Digos della Questura, assieme altre nove persone, per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, falso e truffa allo Stato. L'indagato è stato da tempo allontanato dal sindacato per il quale lavorava. La tecnica adottata, ma non andata in porto per nessuna delle 500 pratiche avviate in diverse province siciliane, era quella di fittizie assunzioni da parte di datori di lavoro compiacenti.

Al centro della presunta truffa ci sarebbe stato il sindacalista 'infedele' che accompagnava connazionali in uffici pubblici per produrre documentazione, molta della quale in realtà non conforme alla legge, immettendo così, nel sistema telematico, decine e decine di generalità di stranieri che speravano, così di regolarizzare il loro ingresso in Italia. Scoperte anche la presunta assunzione di numerosi stranieri dallo stesso datore di lavoro numericamente sproporzionate rispetto alle dimensioni reali dell'impresa. Secondo la polizia alla base del 'favore' ci sono interessi di natura economica. I verbali delle indagini della Digos della Questura sono adesso al vaglio della Procura di Enna.
Ultima modifica: 26 Giugno 2012 ore 10:46



Segnala il commento