Live Sicilia

CALTANISSETTA

Ricoveri facili, condannato

Sabato 30 Giugno 2012 - 19:55
Articolo letto 1.516 volte

Un giudizio sui ricoveri e sulle prestazioni. La Corte dei conti condanna un ex primario dell'ospedale di Caltanissetta.

Condividi questo articolo

VOTA
0/5
0 voti

Decine di ricoveri inutili, esami diagnostici che non comportavano alcuna degenza, incongruenze tra analisi effettuate e referti. Sono le irregolarità contestate a Giuseppe Giannone primario tra il 2002 e il 2004 di ostetricia e ginecologia dell'ospedale di Caltanissetta. Giannone è stato ora condannato dalla sezione giurisdizionale della Corte dei conti della Sicilia a versare al servizio sanitario regionale un risarcimento di oltre 251 mila euro. Il giudizio scaturisce da un'indagine sulle cartelle di 5.562 pazienti che in tre anni erano state assistite in regime di day hospital nel reparto diretto da Giannone. In molti casi, secondo l'accusa, non era necessario il ricovero che comporta una complessità di prestazioni specialistiche e quindi un costo elevato per il servizio sanitario. A Giannone è stata attribuito solo il 30 per cento del danno complessivo. L'altro 70 per cento è, secondo la Corte dei conti, il frutto di "condotte funzionali negligenti" di altri soggetti e della carenza di controlli sull'attività svolta nel reparto di Giannone.
Ultima modifica: 01 Luglio 2012 ore 13:45



Segnala il commento