Live Sicilia

A MONDELLO

Tentano di rubargli la moto
Accoltellato un giovane: 5 arresti

Venerdì 20 Luglio 2012 - 14:38
Articolo letto 10.063 volte

SEGUI

Un giovane è stato accoltellato alla testa, ieri sera a Mondello. A prenderlo di mira, un gruppo di circa sei malviventi. Trasportato in ospedale, non è in gravi condizioni. Arrestati i cinque aggressori, tra cui un minorenne (nella foto).

Condividi questo articolo

VOTA
1.4/5
25 voti
accoltellamento, aggressione, ashur, fiat seicento, la torre, mondello, scarabeo, Palermo, Cronaca
Gli chiedono una sigaretta, poi provano ad impadronirsi del suo ciclomotore, ma lui si oppone e viene accoltellato alla testa. Scene da far west ieri sera, in via Piano Gallo, tra lo stabilimento "La Torre" e il locale "Ashur" di Mondello, dove un gruppo di cinque ragazzi ha aggredito un giovane, finito all'ospedale di Villa Sofia. Si è consumato tutto nel giro di pochi minuti: la vittima stava parlando con una ragazza ed un amico nei pressi della piazzola di sosta dei pullman, ma all'improvviso - secondo il racconto di chi abita nella zona - sarebbe stato avvicinato dalla banda di giovani malviventi, che viaggiava a bordo di una Seicento Fiat blu alla quale era stata nascosta la targa con dello scotch.

Una volta scesi dall'autoavrebbero prima chiesto una sigaretta al ragazzo, che quando ha rifiutato si è visto puntare una pistola alle tempie, con la minaccia di consegnare il motorino, uno Scarabeo Piaggio. Ma lui non si è intimorito e si è rifiutato. Chi impugnava la pistola ha così afferrato un coltello che aveva addosso colpendolo alla testa. La giovane che era in compagnia della vittima sarebbe quindi entrata nel locale lanciando l'allarme: il suo amico era in una pozza di sangue. Ma nel frattempo, il ragazzo che stava parlando con loro prima dell'aggressione era riuscito ad impossessarsi delle chiavi dell'auto, senza la quale i malviventi non sono stati in grado di fuggire. Sul posto sono quindi arrivati i carabinieri e i soccorsi del 118: il giovane accoltellato, ferito alla testa, è stato trasportato in ospedale, dove è stato medicato.


I militari dell'Arma hanno nel frattempo dato la caccia al gruppo di malviventi: due di loro sono stati bloccati a poca distanza dal luogo dell'aggressione, nascosti dietro ad alcune auto, mentre i complici, sono stati individuati allo Zen, dove abitano. Gli arrestati sono poi stati condotti rispettivamente al carcere dell’Ucciardone, mentre il minore presso il centro di prima accoglienza “Morvillo”. Si tratta di Benedetto Sacco, 23 anni, Pietro D'Oca, 24 anni, Davide Leonardi, 24 anni e A.P, 16 anni. La pistola trovata nell'auto si è rivelata una scacciacani.

 
Ultima modifica: 20 Luglio 2012 ore 16:54



Segnala il commento