Live Sicilia

Sciacca

"Vi faccio partecipare ad Amici"
Così il prete adescava le vittime

Lunedì 23 Luglio 2012 - 16:40
Articolo letto 2.776 volte

Una storia di relazioni con minorenni. Sotto accusa un sacerdote palermitano, parroco nell'Agrigentino. Avrebbe adescato le sue vittime con la promessa di una partecipazione ad "Amici".

Condividi questo articolo

VOTA
1.3/5
4 voti
La polizia di Sciacca (Agrigento) ha arrestato un sacerdote palermitano di 41 anni, Davide Mordino, già parroco della basilica di San Calogero, con l'accusa di aver pagato, per avere rapporti sessuali con lui, un minorenne coinvolto in un'operazione antidroga che risale al 2009. Furono gli investigatori, nell'ambito dell'inchiesta principale, a scoprire casualmente il reato e ad aprire un'indagine parallela. Secondo gli agenti, il prete adescava le sue giovani vittime con la scusa di fargli fare un "test sulla sensibilità corporea", cui seguivano diverse prestazioni sessuali, pagate singolarmente tra 50 e 300 euro. Stando a quanto riferito dalla polizia, inoltre, il sacerdote faceva sottoscrivere un modulo falso facendo credere ai ragazzi desiderosi di entrare nel mondo dello spettacolo di essere in grado di farli partecipare al programma televisivo "Amici" di Maria De Filippi. Il religioso è stato rinchiuso nel carcere palermitano dell'Ucciardone.
Ultima modifica: 23 Luglio 2012 ore 16:41



GEOTAG

Segnala il commento