Live Sicilia

COMUNE E CULTURA

"Il Massimo non è in sintonia"

Martedì 24 Luglio 2012 - 21:51
Articolo letto 1.690 volte

SEGUI

Polemica fra l'amministrazione comunale e il sovrintendente del Teatro Massimo Antonio Cognata. L'assessore Giambrone: "Il Teatro non è in sintonia con la città".

Condividi questo articolo

, Palermo
"Ho chiesto al sovrintendente del Teatro Massimo una relazione dettagliata in cui si accertino le responsabilità dei gravi disservizi che si stanno verificando nell'ambito della programmazione estiva”. Con queste parole il sindaco Leouluca Orlando, ha dato il via alla sua battaglia nei confronti della gestione del teatro da parte del sovrintendente Antonio Cognata. “Abbiamo ricevuto molte lamentele per disservizi – ha detto Orlando – da parte di persone che hanno assistito agli spettacoli della programmazione estiva e questo è da considerarsi un danno d'immagine per la fondazione”.

E dire che la stagione si era aperta sotto i migliori auspici grazie alla ritrovata intesa tra la fondazione e le rappresentanze sindacali. A peggiorare le cose, inoltre, la mancata partecipazione da parte del Massimo alla stagione del teatro della Verdura, alla cui presentazione non sono mancate le critiche nei confronti di Cognata. “Manca solo il Teatro Massimo - Ha dettto l'assessore alla Cultura Francesco Giambrone (nella foto) - per me è motivo di grande dispiacere ma siccome la città è qui, questa è la conferma che il Teatro Massimo non è in sintonia con la città”. Meno diplomatico, invece, il sindaco Orlando “Devo denunciare – ha detto Orlando - che non ci sia il Teatro Massimo perché l'attuale sovrintendente pro tempore ha comunicato che non parteciperà. Il motivo glielo chiederò nel consiglio di amministrazione del 30 luglio. Il mio rammarico è quello di non essere qui come presidente della Fondazione Teatro Massimo, perché sarebbe molto più armonico, ma sarà solo questione di tempo. Intanto invito il sovrintendente a dare spiegazioni del proprio rifiuto a partecipare all'assessore Giambrone”.
Ultima modifica: 25 Luglio 2012 ore 20:27



Segnala il commento