Live Sicilia

PALERMO

Sequestrato mezzo litro
di "droga dello stupro"


Articolo letto 2.876 volte

Il carico è stato intercettato dalla Guardia di finanza di Palermo. E' una sostanza stupefacente che addormenta il sistema nervoso.

VOTA
1.7/5
7 voti

droga dello stupro, gbl, sequestro, Palermo, Cronaca
La guardia di finanza di Palermo ha sequestrato un pacco con circa mezzo litro di gamma-butirolattone, cosiddetto "gbl", di produzione olandese, la cosiddeta droga del sesso o dello stupro che addormenta il sistema nervoso, e provoca disturbi sulla memoria e sull'orientamento. Il plico intercettato dalle Fiamme Gialle era destinato ad un quarantenne palermitano domiciliato in Gran Bretagna e poi dirottato in Italia per essere prelevato dalla madre del reale destinatario, isultata ignara del contenuto. I finanzieri del gruppo operativo antidroga del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza del capoluogo siciliano, hanno "rintracciato il plico nella società di spedizione interessata, anche grazie alla collaborazione di quest'ultima e, su autorizzazione dell'autorità giudiziaria, ne hanno sostituito il contenuto con una sostanza innocua, in modo da consentirne il ritiro dalla persona delegata ed individuare il destinatario estero".

Dopo il sequestro, gli investigatori hanno ricostruito il flusso di analoghe spedizioni organizzate nel corso degli ultimi mesi: 5 litri di prodotto chimico ordinato a un sito internet tedesco. Con 5 litri e mezzo, dice la Gdf, le dosi confezionabili sarebbero circa 9.900. Il destinatario palermitano domiciliato in Gran Bretagna è stato denunciato.