Live Sicilia

REGIONALI

Bruno (Pd): "Candidatura Crocetta non regolare"

Sabato 11 Agosto 2012 - 13:15
Articolo letto 1.844 volte

Condividi questo articolo

VOTA
2.5/5
2 voti
"Il Partito democratico siciliano sembra avere tolto il termine democratico dalla sua denominazione: dopo avere brillato per confusione e litigiosità, vede candidato Rosario Crocetta, senza un dibattito negli organi di partito democraticamente eletti ma a seguito di febbrili consultazioni telefoniche tra i vari capi corrente; ovviamente l'area Marino, che non è una corrente, apprende, come tutti i militanti e gli iscritti, le decisioni dai giornali. Ora non si parla più di primarie e nemmeno di una, seppur liturgica, direzione regionale". Lo dice Giuseppe Bruno, responsabile dell'area Marino in Sicilia.


"Il segretario regionale, dapprima presunto golpista per non volere le primarie, ora che il candidato è Crocetta è diventato 'entusiasmante'. Assistiamo a una novità politica: ci si candida in autonomia, si cercano e costruiscono alleanze, si fanno incontri, ovviamente di programmi nemmeno a parlarne, e poi il partito e i suo segretario regionale, si limitano - conclude - a fare da controfigura in una conferenza stampa. Tutto ciò nel silenzio di rottamatori, riavviatori, protestatori e quant'altro è nato in questi mesi. Nulla contro Crocetta, ma i metodi democratici e il rispetto delle regole valgono per tutti, soprattutto per chi ha una storia come lui".



Segnala il commento