Live Sicilia

Palermo. Multati due giovani.

Scrutatori in fila per i pagamenti
Il blitz scoraggia gli spicciafaccende


Articolo letto 4.651 volte
abusivi, bnl, multa, palermo, polizia, scrutatori, Cronaca, Palermo

Ieri la polizia ha multato due giovani che gestivano la fila alla tesoreria comunale di via Cozzo a Palermo.


Degli spicciafaccende stamani non c'era traccia davanti alla Bnl di via Cozzo a Palermo. Il blitz di ieri ha scoraggiato gli abusivi. La polizia ha multato due giovani che dovranno pagare 308 euro a testa. Entrambi disoccupati, uno di Falsomiele e l'altro del quartiere Oreto, si erano piazzati davanti all'agenzia della Banca nazionale del Lavoro che in questi giorni, per conto del Comune, sta pagando le indennità degli scrutatori e i buoni libro. Come ha raccontato stamani Repubblica, i due spicciafaccende si sono imbattuti in un poliziotto fuori servizio che li ha visti impegnati a gestire la lunga fila davanti all'agenzia nella stradina a pochi passi da via Ruggero Settimo. Una gestione non richiesta in cambio del pagamento di qualche euro e con un occhio di riguardo per amici, parenti e conoscenti.

Per tutti gli altri il vantaggio (?) di una direzione delle operazioni ai più gradita visto che in tanti hanno protestato per l'intervento della polizia. I due spicciafaccende di mestiere, accompagnati negli uffici del commissariato Libertà, si sono sorpresi e non poco che qualcuno contestasse loro l'intermediazione abusiva come previsto dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. Stamani in via Cozzo si è tornati al fai da te. Si arriva e ci si mette a turno scrivendo nome e cognome su un foglio appeso alla porta.