Live Sicilia

PALERMO, ALLA CALA

La città violenta, un lettore:
"Spari sulla mia auto"

Giovedì 13 Settembre 2012 - 16:43
Articolo letto 2.904 volte

SEGUI

"Stavo uscendo dal parcheggio con la mia macchina - racconta anonimamente il lettore a Live Sicilia -. Improvvisamente dei frammenti del parabrezza mi sono arrivati addosso. Non so perché mi abbiano preso di mira". Nella foto, il risultato dello sparo sul parabrezza.

Condividi questo articolo

VOTA
1/5
14 voti
PALERMO- Il porticciolo della Cala in una notte di fine estate si trasforma nell'ennesima cornice della Palermo violenta. Stavolta, a finire nel mirino è stato un lettore di Live Sicilia, che anonimamente racconta i momenti di terrore vissuti alle 2.30 di stanotte: a finire nel mirino è stata la sua auto, sulla quale è stato sparato un colpo di pistola "ad aria compressa" come la polizia stessa l'ha definito. "Ero appena salito in macchina - racconta - quando due uomini a bordo di uno scooter si sono avvicinati, a fari spenti, prendendo di mira la mia auto. Improvvisamente ho visto frammenti del parabrezza arrivarmi addosso: avevano sparato sul vetro.

Poi sono scappati, non ho nemmeno avuto il tempo di guardarli in faccia. Non so chi fossero, non capisco nemmeno il perché di un gesto di violenza simile". Il lettore, infatti, racconta di non essere impegnato né nel sociale, né nella politica. Precisa di non fare parte di alcuna associazione e che il suo lavoro non gli ha mai provocato alcun tipo di problema. "So soltanto che nelle vicinanza del parcheggio si erano appostate alcune prostitute, ma non so se questo dettaglio possa essere collegabile a quanto mi è successo".
Ultima modifica: 13 Settembre 2012 ore 20:36



Segnala il commento