Uno degli arrestati nell'operazione che ha sgominato le famiglie mafiose della Noce incassava la pensione di invalidità totale, eppure era tra i più attivi nella riscossione del pizzo.