La guardia di finanza ha posto sotto sequestro un'azienda agricola e beni e denaro per oltre 250 mila euro ritenuti frutto della truffa aggravata commessa da due coniugi palermitani, Leonardo Panzeca e Maria Rosa Leanza, sottoposti all'obbligo di soggiorno.