L'assessore regionale alle Risorse agricole si difende dalle accuse dell'ex ufficio stampa della Regione e di Assostampa. Il suo assessorato aveva diramato una nota firmata da una società privata di comunicazione. "L'errore è stato nel far circolare il logo della società - ha detto l'assessore - ma le consulenze gratuite di amici e interni alla Regione sono bene accette".