Live Sicilia

Camporeale

Abusi su una dodicenne disabile
Indagati quattro coetanei


Articolo letto 3.381 volte

Ad avvertire i carabinieri della compagnia di Partinico dei presunti abusi sarebbero stati alcuni abitanti del paese venuti a conoscenza della vicenda.

VOTA
1.1/5
7 voti

cotanea, dodicenne, minore, sessuale, violenza, Cronaca
PALERMO - Il branco l'ha presa di mira ed ha approfittato di lei. E' un presunto caso di abusi sessuali nei confronti di una ragazzina di dodici anni, affetta da un lieve ritardo mentale, quello su cui i carabinieri della compagnia di Partinico stanno indagando. Le indagini sono partite dopo le segnalazioni di alcuni abitanti del paese di Camporeale, in provincia di Palermo, dove sarebbero avvenute le violenze. Ad agire sarebbe stato un gruppo di coetanei della vittima, si tratterebbe dunque, di quattro minorenni, che sono già stati indagati.

E' l'ennesimo caso di violenza sessuale ai danni di minori e, come è già accaduto in un'altra piccola cittadina del Palermitano, a Palazzo Adriano, a finire nel mirino del branco c'è ancora una volta una ragazzina portatrice di handicap. In quel caso la vittima era una tredicenne: fu violentata nel giorno della festa del santo patrono del paese da tre diciannovenni - all'epoca dei fatti ancora minorenni - individuati e finiti in manette dopo un anno.

A segnalare le presunte violenze sessuali nei confronti della disabile sono state le insegnanti della scuola. Avrebbero raccolto le testimonianze di alcuni alunni che avrebbero assistito nel cortile della scuola alle morbose attenzioni di alcuni compagni di classe. La comunità è sconvolta dalla notizia che ha fatto il giro del paese in pochissimo tempo. "Stiamo attendendo che le indagini dei carabinieri, facciano piena luce su quanto successo - ha detto il sindaco di Camporeale, Vincenzo Cacioppo - Al momento è davvero presto per trarre conclusioni. E' chiaro che la vicenda apre un dibattito all'interno del paese sul ruolo della scuola e sul mondo dei giovani. Giovedì prossimo terremo un consiglio comunale aperto per cercare di affrontare insieme la triste vicenda che in queste ore ha scosso la mia comunità".